Heimlich, Unheimlich

È nel maggio del 1919, in una pausa dal più consistente lavoro su Al di là del principio di piacere, che Freud ripensa al tema del Perturbante. Ripensa, perché c’era già un “prima”, uno scritto abbozzato e lasciato per strada sull’argomento. Un-heimlich, l’assurdo, da non credere, il pazzesco: terribile. Il termine, che non ha un … Continua a leggere